Storie della buonanotte per bambine ribelli

Storie della buonanotte per bambine ribelli è un libro speciale. E’ tante cose insieme, ma partiamo innanzitutto da cosa non è.

Non è un classico libro per bambini perché non ci troverete favole e nemmeno le tipiche illustrazioni del mondo dell’infanzia. Quando l’ho regalato l’altro giorno a mia figlia non sono riuscita a convincerla del tutto. L’ha sfogliato e l’ha riappoggiato sul comodino. Tuttavia ha capito che le avevo regalato qualcosa di importante. Il giorno dopo l’ha portato a scuola per farlo vedere alla maestra. “Non toccare il mio libro” dice a suo fratello tutte le volte. Per il momento lo custodisce. E’ un buon inizio.

Non è un libro da regalare a tua figlia per farglielo leggere da sola. La lettura va accompagnata. Le storie vanno spiegate. E discusse insieme.

E’ comunque il libro che ogni mamma dovrebbe prima o poi regalare alla propria figlia. E’ il racconto di 100 storie vere. Di 100 donne che hanno contribuito a invertire il corso della storia, di abbattere pregiudizi, di sfidare le discriminazioni. Per i loro ideali. Per la giustizia, la libertà, la parità dei diritti. Accomunate tutte da una grande passione, chi per l’arte, la medicina, lo sport, la musica o la fede. Come Misty Copeland, la bambina afroamericana  con una storia tutt’altro che semplice, che lottò contro la povertà  a colpi di piroette e che sfidò i ferrei canoni estetici della danza, quelli che vedono le ballerine afroamericane finire, in genere, nelle retrovie.

O Come Frida Kahlo che amava la pittura e riuscì a diventare una delle più grandi artiste al mondo nonostante la sua disabilità.

O come la ragazza pachistana Malala Yousafzai, considerata tra le ragazze più coraggiose al mondo, che da vittima di un attentato di un talebano riscosse qualche anno dopo il Nobel per la Pace in virtù delle sue battaglie per i diritti delle donne e dell’istruzione. O le più note Rita Levi Montalcini, Maria Callas, Michelle Obama, Hillary Clinton. Un libro in favore dell’empowerment delle nostre bambine. Pagine che potrebbero gettare un seme nelle loro coscienze.

E’ un libro anche per adulti. Uomini e donne. Per scoprire storie conosciute e non. Per acquisire una nuova consapevolezza su quello che le donne hanno demolito ieri e oggi con la loro forza del loro pensiero e intelligenza.

E’ il libro più finanziato di sempre attraverso il crowdfunding. Su Indiegogo infatti il volume in soli 28 giorni ha raccolto oltre un milione di dollari provenienti da 70 nazioni diverse raggiungendo un totale di 1.278.543 dollari.

Da sinistra Elena Favilli e Francesca Cavallo, le due autrici

L’idea è venuta a due donne visionarie: Francesca Cavallo e Elena Favilli, mosse entrambe dall’idea di raccontare le vite straordinarie di donne che, a dispetto dell’importanza delle loro scoperte, dell’audacia delle loro avventure o della portata del loro genio, sono state costantemente sminuite, dimenticate, in alcuni casi quasi cancellate dalla storia perché “donne”.  A questo link il video di presentazione delle due autrici https://www.kickstarter.com/projects/timbuktu/good-night-stories-for-rebel-girls-100-tales-to-dr

In Italia è  edito da Mondadori http://www.mondadori.it/media/news-e-comunicati-stampa/anno-2017/storie-della-buonanotte-per-bambine-ribelli

Dal 28 febbraio, giorno dell’uscita in Italia, è andato a ruba. In poco più di un mese è già alla quarta o quinta ristampa. Non so se lo troverete sugli scaffali, ma non demordete.

2 Comments

  1. Qui siamo in attesa del primogenito e l’abbiamo comprato ancor prima di conoscere il sesso del nascituro. Sarà un maschietto, ma penso che la lettura gli sarà comunque istruttivo per la sua visita futura…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *