5 idee per Pasqua e per il Ponte del 25 aprile

Per chi non ha partorito idee per le prossime festività di Pasqua e per il ponte del 25 aprile, ecco un elenco last minute di 5 cose da fare tra Toscana e divano di casa.

Per chi vorrebbe fare una gita (sneakers ai piedi e giacchino di jeans) e non ha ancora deciso dove andare, il mio consiglio è la Toscana. Ecco alcune idee.

1) Open Week a Montecatini e Valdinievole

Montecatini non è solo terme, ma è anche una località vicina ai bambini e alle esigenze family friendly. Si è difatti inventata dall’anno scorso una open week molto interessante. Dal 15 al 17 aprile e dal 22 al 25 la cittadina toscana e la Valdinievole propongono diverse attività originali.

Questa manifestazione diffusa, giunta alla seconda edizione, sarà caratterizzata da aperture straordinarie, visite guidate gratuite, eventi culturali, degustazioni (come al suggestivo Monte di Carlo), itinerari cicloturistici e a cavallo, trekking e tanto altro ancora, per un totale di oltre 350 appuntamenti disseminati tra 12 comuni.

Ci sono tour a cavallo o in bicicletta (noleggiate in loco), laboratori dove i bambini realizzano la carta come facevano i maestri cartai, visite guidata al parco di Pinocchio (sconti del 50% per l’accesso al parco), visite alla casa natale di Leonardo da Vinci e gita in barchino nel padule di Fucecchio ad avvistare centinaia di uccelli nella zona umida più grande d’Europa.

Tappa clou è il Parco di Pinocchio, ispirato al personaggio del libro di Collodi, dedicato alla scoperta, all’osservazione, alla meraviglia grazie anche a laboratori didattici, al Museo e alla Biblioteca Virtuale di Pinocchio, alle giostre d’epoca, ai contastorie coi i loro burattini, al percorso avventura. Un vero e proprio luogo da fiaba per grandi e piccini.

Ogni giorno dell’Open Week è organizzata una visita guidata gratuita al Parco con un limite di 35 partecipanti al giorno (due viaggi di navetta) su prenotazione al n. del Giardino Garzoni 0572 427314 o presso la biglietteria anche il giorno stesso dalle 9:00 alle 10:30. Punto di ritrovo davanti all’ingresso del Giardino Garzoni a Collodi.

Tutte le info e il programma dettagliato giorno per giorno qui:

https://www.tomontecatini.com/open-week/aperture-straordinarie-e-visite-guidate/

2) Firenze

Intramontabile un tour del centro e immancabile uno stop per pranzo al ristorante Il Latini (http://www.illatini.com/it/ristorante), per mangiare la più buona fiorentina della città (per un giorno abbasso i vegani e pochi sensi di colpa). Sul sito di Firenze si possono trovare alcune info utili per le famiglie che vogliono visitare la città. Idea carina è scaricare la mappa “città per i bambini” e farsi condurre dai propri figli, un modo divertente per spiegare loro le basi dell’orientamento. Ecco il link:

http://www.firenzeturismo.it/it/informazioni-utili/famiglie-e-bambini/tutti-al-museo.html

Nell’area DOWNLOAD si trova il PDF della mappa ” città per i bambini” http://www.firenzeturismo.it/it/download/scarica-le-guide-e-le-mappe-della-citt%C3%A0.html 

3) Campagna toscana

Se della Toscana vi piace soprattutto la campagna allora l’ideale è trovare alloggio in agriturismo. Io generalmente mi affido ad Arianna&Friends (http://www.ariannandfriends.it/), un progetto di incoming turistico rivolto a coloro che vogliono scoprire la Toscana in un modo “lento” e familiare. Qualche anno fa quest’agenzia mi ha organizzato un compleanno molto speciale: ho portato le mie migliori amiche in una fattoria selezionata da Arianna&Friends, dove abbiamo partecipato a un corso di cucina toscana solo per noi e una passeggiata a cavallo. Esperienza che ci è rimasta nel cuore.

      il mio corso di cucina toscana e la mia tutor

Per chi invece ha deciso che non vorrà fare nulla se non passare dal materasso al divano e viceversa per almeno 2 giorni, ecco alcune idee anti ozio casalingo.

 

4) Cucinare una colomba home made

Cucinare dolci è bello soprattutto quando si ha tempo. E’ ancora più divertente farlo con l’aiuto dei propri bimbi, accettando di buon grado l’idea di passare almeno 1 ora a ripulire da schizzi piani di lavoro e pensili. D’obbligo in questo periodo è realizzare insieme una colomba home made. Esperimento fatto e riuscito l’anno scorso,vi ripropongo qui la ricetta: http://thestork.it/colomba-fatta-in-casa-in-meno-di-mezzora/

5) pianificare le vacanze estive

E’ il momento giusto, anzi è già un po’ tardi se si pensa di prenotare un volo e avvantaggiarsi di tariffe competitive. Se rimarrete a casa, lasciate i bambini dai nonni per qualche ora o da qualche amica. Nel frattempo voi e vostro marito studiate a forza di clic il vostro itinerario estivo.

Per farlo bene ci vuole tempo e ore di consultazione di blog travel. Per avere qualche idea di destinazioni pensate a Sicilia (per una vacanza mista tra viaggio on the road, escursioni e bel mare. A questo link il mio diario di viaggio dello scorso anno: http://thestork.it/15-giorni-di-sicilia/) o Austria se amate la montagna, hotel curati e parchi con mille attrezzature per bambini (qui il mio diario di viaggio http://thestork.it/tutti-in-vacanza-in-austria/).

Se avete in mente altre destinazioni ecco i blog che generalmente consulto prima di ogni pianificazione:

http://www.bambiniconlavaligia.it/

http://bimbieviaggi.it

www.thefamilycompany.it

http://www.its4kids.it/

Buona Pasqua a tutti!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *